Home Chi Siamo Contatti
 
I guard-rail

I guard-rail

Ovvero: perchè la nostra Associazione è impegnata nella lotta contro i guard-rail assassini.

Indice


Cos'è un guard rail?

Per definizione è una sbarra in lamiera ondulata nervata e scatolata ai bordi,sorretta da sostegni elastici, posta lungo i bordi della carreggiata di strade, al fine di impedire l'uscita di autoveicoli in seguito a sbandamento.

Perchè i guard-rail sono un problema?

A questo proposito è interessante la lettura di una pagina sul sito della Volkmann-Rossbach sui guard rail ed i pericoli per i motociclisti; Volkmann-Rossbach è un grosso produttore di dispositivi di sicurezza e segnaletica per le strade, tra cui proprio i guard-rail.

Delle foto sono più chiare di fogli pieni di spiegazioni.


ATTENZIONE: Alcune foto mostrano scenari di incidenti reali e contengono, purtroppo, immagini cruente che potrebbero urtare la sensibilità di chi legge.

BMW
(incidente reale)

Incidente mortale
(incidente reale)

Motociclista sotto guard rail
(incidente simulato)

(Le foto seguenti sono pubblicate con autorizzazione di vivilastrada.it)


(incidente reale)


(incidente reale)


(incidente reale)

(incidente reale)

Queste foto lasciano intendere molto bene la scarsa efficacia di questo dispositivo in caso di incidente per gli autoveicoli o in caso di scivolata per il motociclista.
Nel caso dell'autovettura se il guardrail nella sua parte finale non viene sotterrato si rischia di avere l'effetto ariete, con la punta del guardrail che entra nell'automobile.
Invece, il motociclista che scivola rischia gravi lesioni a causa del paletto di sostegno che essendo un ostacolo fisso e molto sottile crea un terribile effetto ghigliottina. Non c'è bisogno di altre spiegazioni, basta guardare le foto.

Ma come è possibile che vengano progettati dei dispositivi per la sicurezza passiva che in realtà sono cause di lesioni?

Semplicemente la legge che ne regola l'efficacia non contempla il motociclista come utente stradale. Il fatto che gli utenti a due ruote oggi sono 9'000'000 (nove milioni) sembra non avere molta importanza...

Questa mancanza deriva dal fatto che i guardrail come noi oggi li conosciamo sono stati pensati e progettati circa sessanta anni fa. Non è più accettabile pagare per avere strade killer, costruite da persone che non hanno la sufficiente competenza in materia.

Cosa si può fare, già oggi

L'A.M.I. e i suoi falchi si battono da anni per avere strade migliori e non si limita alla semplice protesta, ma fa anche proposte, alcune delle quali sono illustrate di seguito.

Prodotti disponibili sul mercato, già sottoposti a crash test

Il rubbing rail prodotto dalla Tedesca Volkmann (18 € al metro):
Rubbing rail
Rubbing rail
Il Moto-Rail della Margaritelli SpA (testato con crash test riportati anche sulle nostre pagine), installato ad Abbadia San Salvatore (SI):
motorail_margaritelli_1-p.jpg

motorail_margaritelli_2-p.jpg

Il guard rail prodotto dalla spagnola Hiasa-Gonvarri (25 € al metro) (oggetto di crash test di cui abbiamo parlato anche sulle nostre pagine):
Guard rail Hiasa Gonvarri

Altri prodotti e progetti in fase di sviluppo

Il DR 46 prodotto dall' Italiana Snoline (40-50 € al metro):
DR 46

Il Soft Curb prodotto dall' Italiana Cincinnati Engineering (60 € al metro):
Soft Curb

Il Biker Safety Cover prodotto dall'Italiana BKSC sas
bksc

Il progetto Guard-Rider elaborato da tre studenti italiani:
Guard-Rider

Ci auguriamo che queste proposte vengano tenute in considerazione al momento della costruzione di una strada.

I crash-test a cui AMI ha partecipato

La validità di queste soluzioni è stata ampiamente documentata, come dimostrano diversi articoli apparsi anche sul nostro sito già dal "lontano" 2003:
Abbiamo anche preparato una pagina con un piccolo "album fotografico" di questi crash test.

 


MKPortal M1.1.1 ©2003-2006 mkportal.it
Pagina generata in 0.02491 secondi con 7 query